lunedì, Maggio 16, 2022
HomeForzacrotone NewsIl Bologna vince 3-2, in 90 minuti il film del campionato degli...

Il Bologna vince 3-2, in 90 minuti il film del campionato degli squali

Il Crotone era chiamato all’impresa, battere il Bologna per sperare nel miracolo. Cosmi, senza Ounas, Reca e Luperto ridisegna la difesa, con Djidji, Golemic e Cuomo titolari mentre a centrocampo fiducia a Messias, Petriccione e Benali con Pereira e Molina esterni, in attacco spazio a Simy e Di Carmine. Il Bologna si rende  pericoloso dopo 7′ con Cordaz che devia in angolo un colpo di testa di Palacio. Al 16′ occasione per il vantaggio degli squali capitata a Molina che, solo in area di rigore, di testa manda la palla sopra la traversa. Il gol arriva al 32′ su calcio di punizione da oltre 35 metri. Batte Messias, in area nessuno tocca e palla che si infila nell’angolino alla destra di Skorupski. Gli emiliani accusano il colpo, il Crotone spinge ed al 38′ reclama per una strattonata in area ai danni di Di Carmine, Forneau in un primo momento lascia correre poi, richiamato dal VAR, concede il rigore che Simy trasforma, raggiungendo quota tredici gol in campionato. Nella ripresa Mihajlovic inserisce Skov Olsen e Schouten per Orsolini e Svanberg. Cosmi conferma l’undici iniziale. Inizia una’altra partita, il Bologna prende il controllo del match, il Crotone non riesce a contrastare gli emiliani. Cosmi non capisce che sulla fascia sinistra Cuomo è in affanno, mentre a centrocampo Petriccione fatica a contrastare Schouten. Mihajlovic inserisce Vignato e Sansone per Dijks e Dominguez. E’ la mossa definitiva che annulla il Crotone. Al 62′ Soumaoro, su assist di Palacio, rimette in partita gli Emiliani. Il pareggio dei felsinei arriva al 70′ con un gol spettacolare di Schouten che, dal limite, infila la palla al sette alla sinistra di Cordaz, incolpevole nell’occasione. Il pareggio scuote dal torpore Cosmi che effettua due cambi, dentro Rispoli e Vulic, fuori Petriccione e Di Carmine, cambi che non incidono sull’inerzia della partita. Occasione per il Crotone al 76′,  tiro di Messias, respinta di Skorupski e palla sui piedi di Vulic che spara fuori. Il Bologna sfiora il vantaggio in due occasioni, al 77′ Cordaz respinge un tiro di Sansone e 3′ dopo Skov Olsen, solo in area, spedisce in curva. E’ il prologo al vantaggio emiliano che arriva al minuto 84. Palacio parte dalla trequarti, nessuno ferma l’argentino che calcia dal limite, Cordaz repinge corto, la palla arriva a Skov Olsen che insacca e completa il ribaltone del Bologna. Il danese rischia anche di realizzare la sua personale doppietta, con un tiro che Djidji intercetta in scivolata a Cordaz battuto. Al 92′ il Crotone ha la possibilità di pareggiare con Pereira che servito in area da Simy, al posto di tirare sceglie di servire sul secondo palo Riviere, subentrato a Cuomo, in evidente fuori gioco. Gol annullato e partita finita. La sconfitta equivale alla consegna del biglietto del treno per la serie B. Nelle prossime dieci partite il Crotone dovrà vidimarlo, ma con onore.

RELATED ARTICLES

Most Popular