La juve svolge il compitino e batte il Crotone con il minimo sforzo, grazie alle reti di Ronaldo e Mcknnie. Stroppa aveva promesso delle novità, non tanto a noi ma al presidente Vrenna ed infatti la novità c’è stata: lo squalo mascherato. Il tecnico comunica che la formazione si schiera con un 4-2-3-1, ma di fatto in campo si vede il solito 3-5-2. Certamente non era con la Juve che il Crotone doveva cercare i punti salvezza ma le numerose assenze ed il periodo non certo positivo della squadra bianconera, alla vigilia facevano ben sperare. L’undici di Pirlo non ha iniziato bene la gara, le reti di Ronaldo sono arrivate nella parte finale del primo tempo, con il portoghese che e sgusciato tra le maglie di una difesa ancora una volta distratta. La rete di Mckennie, arrivata nella ripresa ha messo la parola fine ad una partita che ha evidenziato la differenza tra due formazioni che sembrano appartenere a due campionati diversi. Archiviata la 23ª giornata testa alla prossima partita, domenica si affronta allo Scida il Cagliari che ha esonerato Di Francesco ed ingaggiato Semplici. Per gli squali una sconfitta con i sardi significherebbe mettere un piede e mezzo in serie B. Vedremo cosa si inventerà Stroppa per risollevare le sorti di una stagione che rischia di trasformarsi in una lenta, inesorabile agonia.