lunedì, Ottobre 3, 2022
HomeForzacrotone NewsVigilia di Fiorentina - Crotone, conferenza stampa di Mister Stroppa

Vigilia di Fiorentina – Crotone, conferenza stampa di Mister Stroppa

Consueto appuntamento con il tecnico rossoblù, alla vigilia dell’impegno di campionato:

D) Il Crotone è reduce da un ottimo successo ottenuto sul Benevento, l’obiettivo è quello di dare continuità al risultato positivo contro la Fiorentina?

– Assolutamente sì se vogliamo stare attaccati a chi ci precede, sicuramente bisogna dare continuità di risultati.

D) – I prossimi avversari sono un brutto cliente a causa della recente sconfitta subita con molti gol?

– Non soltanto per questo, credo che sia una delle squadre più forti, è chiaro che quando dico più forti li colloco in medio alta classifica perché hanno individualità, una roba veramente competitiva e forte, è chiaro che non è semplice,  abbiamo visto anche altre squadre forti come la Fiorentina magari invischiate in posizioni di classifica che chiaramente non meritano, però purtroppo il calcio è anche questo quindi attraversano delle difficoltà e quindi, in un certo senso dobbiamo essere ancora più bravi per approfittare di questo momento, non sarà facile perché saranno sicuramente determinati e concentrati a fare un altro tipo di partita rispetto all’ultima però,  a maggior ragione, sottolineo il fatto che si affronterà una squadra tra le più qualitative del campionato.

D) – Pereira e Magallan sono stati dirottati a sinistra col Benevento, e si sono espressi bene. Rispoli a destra ha dato una grande mano in fase difensiva. Col rientro di Reca,torna tutto come prima (quindi Rispoli in panchina) o potrebbe confermare lo schieramento che ha battuto le streghe?

– Non lo so, io penso che noi a volte abbiamo dei problemi, la vittoria ha mascherato sicuramente qualcosa perché, secondo me, non abbiamo fatto una buona partita sia in fase offensiva che in fase difensiva e quindi bisogna lavorare molto meglio e quindi ritorno a dire quello che ho detto in risposta alla prima domanda, se vogliamo stare in questo campionato e stare attaccati a chi ci precede non possiamo commettere gli errori che abbiamo commesso con il Benevento.

D) – Ci saranno novità in merito alla formazione iniziale sia per quanto riguarda motivi tecnici o per motivi fisici?

– Beh sicuramente, abbiamo delle defezioni quindi vediamo poi domani, la squadra sta bene nel senso che, al di là dei venti minuti con il Benevento dove sicuramente siamo stati un po’ in apprensione, abbiamo subito molti sui calcio d’angolo e non ci siamo espressi come al solito, ma la squadra sta bene si allena sempre a 3000 all’ora,  è sicuramente motivata e determinata, devo comunque sottolineare l’aspetto positivo di tutto quello che stiamo facendo ed è il risultato, ci siamo arrivati perché lo volevamo, ecco ci deve essere quella determinazione lì perché la squadra si è sempre espressa bene durante la settimana, poi ha commesso magari degli errori gratuiti e quindi, a maggior ragione domani, contro una squadra che individualmente ha tecnica, ha capacità balistiche importanti, dobbiamo mettere ancora di più l’attenzione a per fare le cose

D) – Messias agirà di nuovo di nuovo da mezzala/dietro le punte o lo schiererai in attacco?

– No purtroppo davanti abbiamo delle scelte obbligate, Rivière non sarà della partita, ha un piccolo affaticamento e quindi non sarà convocato.

D) – Marrone e Benali come stanno, quante possibilità ci sono di vederli in campo dal primo minuto?

– Sono disponibili quindi sta a me poi scegliere se farli iniziare o poi vedere a partita in corso.

D) – Tatticamente la Fiorentina punta molto su un solo punto di riferimento in avanti con l’inserimento degli esterni e dei centrocampisti, sarà importante restare corti e impedire i rifornimenti?

– Come in tutte le  partite ci saranno le strategie in  campo, ci sarà da poter imporre o eventualmente da dover subire, vedremo che partita si aprirà, sicuramente non è soltanto Vlahovic un punto di riferimento ma credo che in mezzo al campo abbiano giocatori importanti che magari non si stanno esprimendo al cento per cento però uno su tutti credo che Ribèry sia un giocatore di assoluto livello, non sta a me stare qua a  raccontare che partita ci si potrà aspettare domani.

D) – Un risultato positivo darebbe continuità al Crotone anche e forse soprattutto dal punto di vista dell’autostima

– Lo vogliamo assolutamente, perché qua siamo sempre stati a recriminare prestazioni eccellenti con risultati non direttamente proporzionali a quello che la squadra poi faceva in campo e quindi la vittoria col Benevento ci deve dare veramente quella consapevolezza di voler a tutti i costi fare risultato, poi le  prestazioni arriveranno di conseguenza, ma ripeto aver fatto risultato in una partita così importante ci deve dare veramente la determinazione nell’affrontare una partita veramente importante domani.

RELATED ARTICLES

Most Popular