Nel turno che ha visto il Frosinone cadere in casa ed il Pordenone perdere a Trapani, i  rossoblù perdono una grande occasione per distanziare le inseguitrici. Gli squali non sono riusciti a sfondare il muro eretto dai Grifoni, rimasti in 10 dal 25′ del primo tempo. La squadra ha, come al solito, avuto il pallino del gioco. Grande possesso palla ma poca incisività in attacco.Ad impegnare il portiere Fulignati, che al termine del match risulterà il migliore in campo, ci hanno pensato Messias, Mustacchio, Crociata, Evan’s e Maxi Lopez. Il Crotone ha colpito anche la traversa con Mustacchio. Una partita che gli squali hanno rischiato di perdere quando al 79′, in seguito ad un contropiede, Buonaiuto ha tirato in porta trovando l’ottima risposta di Cordaz. Ancora pericoloso il Perugia tre minuti dopo, ancora con una ripartenza che ha messo Sgarbi a tu per tu con Cordaz ma il difensore umbro ha toccato debolmente verso il capitano rossoblù. Un pareggio che premia il Perugia, Stroppa si è detto deluso per il risultato ma non per la prestazione della squadra che sta crescendo. Si ritornerà in campo lunedì, ancora in trasferta, si andrà ad Ascoli con l’intento di fare punti pesanti per la classifica nell’intento di allontanarsi da Spezia e Cittadella che sembrano le squadre più in forma in questa ripartenza del campionato.

 

PERUGIA: Fulignati; Rosi, Sgarbi, Angella; Mazzocchi, Nicolussi Caviglia, Carraro, Falzerano (59’ Rajkovic), Di Chiara; Falcinelli (22’ Melchiorri), Iemmello (78’ Buonaiuto). A disp: Albertoni, Benzar, Falasco, Nzita, Righetti, Dragomir, Konate, Kouan, Capone. All. Cosmi
CROTONE: Cordaz; Cuomo, Marrone, Golemic (84’ Curado); Gerbo (46’ Mustacchio), Messias, Benali, Zanellato (71’ Evan’s), Molina (71’ Maxi Lopez); Armenteros (46’ Crociata), Simy. A disp: Festa, Figliuzzi, Bellodi, Panza, Gomelt, Rodio, Zak. All. Stroppa
ARBITRO: Di Martino di Teramo
AMMONITI: Mazzocchi (P), Messias (C), Cuomo (C), Zanellato (C), Melchiorri (P), Carraro (P)
ESPULSI: 26’ Di Chiara (P)