Finisce 1 -0 per il Pordenone lo scontro diretto andato in scena alla Dacia Arena di Udine. Il Crotone ha fatto il solito possesso palla fine a se stesso evidenziando la poca incisività in attacco. In sei partite gli squali hanno guadagnato solo 4 punti, se non è crisi poco ci manca. I friulani ringraziano Mustacchio e volano al secondo posto. Stroppa per la seconda volta ha utilizzato Messias come centrocampista ed inserito Vido in attacco. Il brasiliano riesce ad esprimersi anche in un ruolo che non è il suo, non ci stupirebbe un suo impiego anche come centrale difensivo, discorso diverso per Vido, Luca non riesce a dare il contributo che Stroppa ed i tifosi si aspettano. Anche ieri la sua presenza è stata impalpabile e sicuramente Simy soffre l’assenza di un compagno di reparto degno di questo nome. In casa rossoblù comincia a farsi strada l’idea che le assenze stiano complicando il percorso ipotizzato in avvio di stagione. Bisogna stringere i denti e cercare di perdere meno punti possibili fino alla riapertura del mercato perché questa squadra ha bisogno di innesti di qualità, sempre in attesa del rientro di Maxi Lopez.