mercoledì, Maggio 18, 2022
HomeForzacrotone NewsDerby senza gol, tanti errori ed un grande Cordaz

Derby senza gol, tanti errori ed un grande Cordaz

Finisce in parità il 29° derby tra Crotone e Cosenza, un risultato che alla fine accontenta entrambe le squadre. Sicuramente più soddisfatto Braglia di Stroppa che, conscio dei limiti del suo organico, ha deciso di non far giocare il Crotone, schierando un 4-2-3-1 che in fase difensiva diventava un 4-5-1, erigendo una diga davanti la porta di Perina.

Prima del match l’ultimo arrivato in casa pitagorica, Maxi Lopez, è andato fin sotto la curva sud per salutare i suoi nuovi tifosi.

 

 

 

 

La partita era iniziata con un brivido regalato da Simy che dopo appena 28 secondi,  su assist di Messias, di testa metteva di poco a lato della porta bruzia.

 

 

La prima mezz’ora ha visto il Crotone menare le danze e sfiorare il gol con Mazzotta al 33′, tiro a botta sicura e salvataggio di Corsi con deviazione in angolo ed un minuto dopo è Perina a mettere fuori un tiro di Messias.

Sul finire del tempo il Cosenza sfiora il gol con Carretta che dal limite calcia a botta sicura ma Cordaz devia la palla sul palo, Sciaudone riesce a mettere in rete ma in evidente posizione di fuorigioco. Se la fortuna è cieca la sfiga ci vede benissimo ed a inizio ripresa rovina i piani di Stroppa. Dopo 6′ infortunio a Spolli, entra Cuomo e Golemic passa centrale, ruolo non suo e si vede.

Da questo momento il Cosenza prende coraggio ed al 59′ Carretta sfrutta un’indecisione difensiva e si presenta in area davanti a Cordaz che compie un miracolo deviando in angolo il tiro destinato all’angolino alla sua destra.

 

Per dare una scossa Stroppa sostituisce un esausto Mazzotta con Mustacchio ma, poco dopo, l’infortunio di Molina scombina ancora i piani del tecnico lombardo che inserisce Evans. I lupi al 78′ rimangono in 10 per l’espulsione di Sciaudone, doppio giallo per lui e da quel momento si assiste ad un vero e proprio assedio con gli squali vicini al gol con Golemic che su assist di Mustacchio, sotto porta, non riesce a mettere in rete.

Nei cinque minuti di recupero ancora pericoloso il Crotone con Zanellato, tiro da fuori area dipoco a lato e con Mustacchio, suo un diagonale che sfiora il palo alla destra di Perina. Finisce in parità una di quelle partite che alla fine si rischia anche di perdere, rimane l’amarezza per le potenzialità che il Crotone non è riuscito ad esprimere. Da domani Stroppa preparerà la partita di sabato contro lo Spezia, corsaro ieri a Cittadella , mentre la dirigenza rossoblù deve, in quest’ultima settimana di mercato, rinforzare il pacchetto difensivo, vero tallone d’Achille di questo Crotone.

RELATED ARTICLES

Most Popular