Una squadra apparsa stanca, soprattutto mentalmente, esce sconfitta dal Picco per 2 a 0. La prestazione dei rossoblù è stata, per lunghi tratti, simile a quelle spesso viste nel disastroso girone d’andata, tanti errori e molta distrazione per i ragazzi di Stroppa che sicuramente non sarà soddisfatto di come la squadra ha affrontato la gara. Le assenze, ben 5 tra squalificati ed infortunati, sicuramente hanno influito sulla prestazione degli squali ma la grinta vista con il Benevento mercoledì è rimasta nello spogliatoio dello Scida. Una sconfitta che rimanda a sabato prossimo la salvezza dei rossoblù, manca almeno un punto che bisognerà conquistare con l’Ascoli.

SPEZIA – CROTONE: 2 – 0

SPEZIA: Lamanna; Vignali, Terzi, Capradossi, Augello; Bartolomei (70′ Maggiore), Ricci, Mora; Gyasi (89′ Crimi), Galabinov, Da Cruz (79′ Bidaoui).                                              A disp: Manfredini (GK), Barone (GK), Brero, Crivello, Pierini, De Francesco, Ligi, Okereke, De Col. All. Marino

CROTONE: Cordaz; Curado (44′ Sampirisi), Vaisanen, Marchizza; Molina, Firenze (76′ Kargbo), Barberis, Zanellato, Milić; Machach (55′ Mraz), Simy.                                          A disp: Festa (GK), Figliuzzi (GK), Cuomo, Spolli, Tripaldelli, Gomelt, Valietti, Nanni, Tripicchio. All. Stroppa

ARBITRO: Marinelli di Tivoli
MARCATORI: 25′ Galabinov, 81′ Bidaoui
AMMONITI: Vaisanen, Milić, Zanellato, Mora