Doveva essere la partita della rinascita, con i tifosi che speravano di festeggiare la vittoria interna dopo quella ottenuta in trasferta a Foggia ed invece arriva un pareggio con il Livorno che è riuscito, soprattutto nella ripresa, ad imbrigliare un Crotone apparso a tratti stanco e, in alcuni elementi, svogliato. Ma andiamo con ordine.

 Partenza shock per i rossoblù che dopo 5′ si trovano sotto per una sciagurata deviazione di Spolli su cross di Diamanti, palla in rete e Crotone costretto ad inseguire, proprio quello che non voleva Stroppa. La squadra comunque non si disunisce, gioca con buona intensità ed alla mezz’ora arriva il pareggio di Simy che ringrazia Bogdan e Di Gennaro per l’assist e, di destro, infila alla sinistra di Mazzoni. Il primo tempo si chiude con gli squali in crescendo ma nella ripresa l’applicazione e la determinazione, due delle tre doti richieste da Stroppa, rimangono nello spogliatoio. Fortunatamente l’attenzione, la terza dote, entra in campo e la squadra riesce, con molto affanno, ad evitare che il Livorno porti via i tre punti. Una squadra che non ha avuto la forza di sfruttare le fasce con Sampirisi e Firenze incappati in una giornata negativa. Fortunatamente a centrocampo ha giganteggiato Barberis, che rimane il punto fermo del progetto di Stroppa. Discorso a parte meritano i giocatori subentrati in corso d’opera: Benali, Molina e Mashash non hanno dato quanto richiesto, sono apparsi a tratti svogliati e, forse, delusi dalle scelte del mister. Nel finale su piede del francese è capitata la palla del possibile vantaggio ma, il portiere amaranto Mazzoni, ha fatto morire in gola l’urlo dei 6.000 dello Scida. Finisce 1 a 1, risultato che soddisfa il Livorno, non certamente gli squali. Ci consoliamo pensando che, ultimamente, la squadra gioca meglio in trasferta e domenica sera si giocherà Verona – Crotone, noi ci speriamo.

CROTONE: Cordaz; Golemic, Spolli, Vaisanen; Sampirisi, Rohden (77’ Molina), Barberis, Zanellato (64’ Benali), Firenze; Pettinari (66’ Machach), Simy. A disp.: Festa (GK), Curado, Cuomo, Tripaldelli, Gomelt, Kargbo, Marchizza, Valietti, Mraz. All. Stroppa

LIVORNO: Mazzoni; Gonnelli, Di Gennaro, Bogdan; Valiani (61’ Salzano), Luci, Agazzi, Gasbarro (66’ Eguelfi); Diamanti; Giannetti, Murilo (46’ Kupisz). A disp.: Zima (GK), Marie Sainte, Gori, Fazzi, Porcino, Rocca, Canessa, Boben. All. Breda

Arbitro: Forneau di Roma 1

Reti: 6’ aut. Spolli (L), 30’ Simy (C)

Ammoniti: 37’ Agazzi (L), 43’ Pettinari (C), 45’ Di Gennaro (L), 56’ Bogdan (L)