© foto di Federico Gaetano

Radja Nainggolan, centrocampista della Roma, ha parlato ai microfoni di Sky Sport in vista del derby contro la Lazio: “”Guardando la classifica penso che sia noi che loro vorremmo fare i tre punti per provare ad accorciare sulla Juve. La cosa che conta è vincere, in una partita molto particolare. Salah? È un giocatore molto importante per noi ma non dobbiamo cercare alibi. Chi giocherà al posto suo darà tutto e si farà trovare pronto. Contro il Pescara non abbiamo fatto una buona partita, ma il derby ti dà sempre più motivazioni. Chiaramente non ci rilasseremo, daremo tutto per l’intera sfida. La Lazio è sotto di noi, sta facendo un buon campionato, come del resto anche noi. Penso sia una squadra che gioca bene, dobbiamo giocare come sappiamo e possiamo vincere. Indossare la fascia da capitano è stato un orgoglio, soprattutto perché la prima volta l’ho messa durante il derby. Totti e De Rossi sono tranquilli, spero ci diano una mano per tranquillizzare tutti gli altri. Dzeko? Rispetto all’anno scorso fa più gol, l’impegno non è però mai mancato. Per me ha sempre fatto bene. Strootman? È molto importante per noi, non è facile tornare subito in forma dopo un infortunio grave come quello che ha riportato. Dobbiamo dargli tempo, ma a mio avviso sta facendo già troppo. Io sono a completa disposizione, do sempre il massimo e il mio nuovo ruolo mi piace molto. Devo migliorare, seguendo gli insegnamenti del mister. Il Chelsea? Ho scelto di restare e sono felice. Qui si può vincere e sono rimasto per quello. Fa piacere, i Blues sono una grande squadra. Le prossime gare saranno molto difficili, dobbiamo cercare di vincere tutti gli scontri diretti per capire le nostre potenzialità. Adesso però pensiamo solo al derby. La Juventus sta facendo più fatica, possiamo prenderla, ma dipende da noi e da come giochiamo. Dobbiamo crederci sempre. Appello ai tifosi? L’ho già detto. Ci mancano molto ma hanno i loro principi e agiscono di conseguenza. Non è semplice giocare senza curva”.