© foto di Imago/Image Sport

E’ la squadra campione in carica, nonché il club in assoluto più vincente di questa competizione. Basterebbe questo per descrivere la compagine di Zidane e raccontarne la forza.
Punti di forza: Trovarsi di fronte Cristiano Ronaldo, ovvero colui che lunedì vincerà il suo quarto Pallone d’Oro della carriera, già di per sé è motivo di preoccupazione. Il Real Madrid inoltre con Zidane ha trovato una compattezza e una continuità di risultati che dalle parti di Valdebebas non avevano da quasi 30 anni. Per trovare una serie positiva di 34 partite, record del club, occorre tornare indietro fino al 1989.
Punti deboli: Per gli ottavi di Champions non ci sarà Gareth Bale e questa defezione depotenzia non poco la formidabile BBC. Un altro punto debole da non sottovalutare è la ‘solidità’ difensiva: d’accordo la serie di risultati utili, ma nelle 23 partite stagionali il Real è riuscito a mantenere la porta inviolata soltanto in 4 occasioni.

Formazione tipo: (4-3-3) Navas; Carvajal, Ramos, Pepe, Marcelo; Casemiro, Kroos, Modric; Vazquez, Benzema, Ronaldo.