© foto di Federico Gaetano

Vincenzo Vivarini, tecnico del Latina, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dle match di domani contro la Virtus Entella: “Affrontiamo una squadra forte, che finora ha fatto bene. Da parte nostra ci teniamo tantissimo a fare una grande partita, in questo momento c’è bisogno di una prestazione convincente e che ci permetta di fare risultato. Bisogna pedalare, c’è necessità di fare punti e spero che la squadra abbia recepito questo messaggio. Siamo pronti a dar battaglia. Coesistenza di Gilberto e Acosty? Magari. Mi vanno bene i giocatori che fanno bene e mi mettono in difficoltà nelle scelte. Gilberto a Ferrara è partito un po’ in sordina, perché chiaramente interpretava un ruolo al quale non è abituato. Mi ha fatto piacere che col passare dei minuti abbia preso consapevolezza dei movimenti da fare e sia riuscito a sviluppare le sue qualità e le sue potenzialità. Mi sarebbe piaciuto se avesse fatto gol, le qualità per giocare in quel ruolo le ha. Quando si ha un dualismo per qualità va più che bene. La formazione? Abbiamo una rosa composta da giocatori molto giovani, ho lavorato tanto con quelli che stanno giocando di meno ma che hanno potenzialità molto alte e devono tirare fuori il meglio e crescere. Tutti hanno avuto la possibilità di mettersi in evidenza, ma è chiaro che quando trovi solidità di squadra ed equilibrio si dia continuità. Qualcuno è sacrificato, ma deve allenarsi e farsi trovare pronto, ancora più di quanto fatto finora”.