© foto di Federico Gaetano

Il calcio è semplice, dicono i grandi. La Serie B è di Semplici, verrebbe da dire. E della sua SPAL: per molti addetti ai lavori la squadra più divertente da vedere del campionato cadetto. La seconda forza, assieme a Benevento e Frosinone, dopo i risultati della 18^ giornata di B, con il 2-1 rifilato allo Spezia. La banda estense, allenata da Leonardo Semplici, diverte e si diverte, ma soprattutto scala la classifica. Trentadue punti a tre giornate dal giro di boa, un mix di tanti fattori. L’allenatore, ovviamente: scuola Fiorentina, ha voglia di arrivare nel grande calcio e la capacità per farlo. Società e dirigenza, ovviamente: in settimana si è conclusa la telenovela legata al futuro di Davide Vagnati, corteggiato dal Parma e poi rimasto a Ferrara, in quella che sembra una famiglia, più che un’azienda. I giocatori, perché da Lazzari a Cerri, da Beghetto a Vicari, passando dai giovani portieri Meret e Marchegiani, dei giovani di casa SPAL ne sentiremo parlare. Guidati da leader come Antenucci e Schiattarella, Giani e Mora. Dimentichiamo qualcuno, ma tutta la banda biancoazzurra merita elogi. Senza parlare di favola o miracolo: forse sorpresa sì, ma gli ingredienti c’erano tutti. E la squadra più divertente della Serie B oggi è a due punti dal Verona capolista.