© foto di Federico De Luca

Un altro fulmine che si aggiunge al cielo già poco sereno di casa Fiorentina. Le parole rilasciate ieri da José Raul Iglesias, agente di Gonzalo Rodriguez, lasciano poco spazio all’interpretazione: “A queste condizioni non rinnoviamo. La trattativa è saltata. A Gonzalo non vengono riconosciuti i giusti meriti”. Tradotto in poche parole, il futuro del capitano viola è più che in bilico e il rischio di perderlo a zero è molto concreto vista la scadenza dell’attuale accordo nel giugno del 2017.

Dopo le polemiche intorno al futuro di Bernardeschi e ai sogni perduti di Paulo Sousa, il dg Pantaleo Corvino si deve preparare ad affrontare un’altra patata bollente che non aiuta la condizione già precaria di uno spogliatoio in difficoltà. Dalla società fanno sapere che la trattativa in realtà non è saltata, ma il fatto che a distanza da un incontro all’altro non sia arrivata alcuna modifica alla prima proposta, fa capire quale sia la posizione della Fiorentina nei confronti dell’argentino. Non è solo una questione economica ma anche di fiducia a quanto pare, con la società che probabilmente, viste anche le recenti prestazioni sotto tono dello stesso numero 2 gigliato, non è così convinta della qualità che potrà esprimere il giocatore nel prossimo biennio.

Si apre una nuova pagina del libro nero dei rinnovi difficili per la Fiorentina, con i tifosi interdetti dall’ennesima possibile rottura, e i viola che proveranno a trovare un accordo che potrebbe anche non arrivare mai.