© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com

Il direttore sportivo della Pro Vercelli Massimo Varini ha parlato al termine della gara pareggiata contro il Pisa: “Abbiamo giocato contro una squadra che fino ad oggi ha preso pochissimi gol, ci sarà un motivo. Oggi non abbiamo fatto bene dal punto di vista della costruzione del gioco anche perché loro hanno tenuto alla grande, dietro sono molto fisici. Ci voleva un colpo del singolo o un calcio piazzato, bisognava sbloccarla e se l’avesse buttata dentro La Mantia a inizio secondo tempo l’avremmo fatto. Alla fine abbiamo anche rischiato di prenderlo. E’ vero, ci manca una vittoria in casa, ma siamo in Serie B ed è difficile sempre. Quando c’è un momento di difficoltà, una squadra costruita per salvarsi non merita dei fischi, ma va aiutata. Io Sabato ho visto una squadra come la Salernitana, che credo abbia investito cinque volte tanto quanto abbiamo fatto noi, essere incoraggiata da 12mila persone per 90′ pur senza vincere. Capisco chi non si è divertito, ma credo che questa Pro Vercelli potrebbe beneficiare di un po’ di incoraggiamento in più dal pubblico, anziché di fischi. Questo è un campionato in cui è molto difficile vincere e purtroppo in questo periodo stiamo facendo un po’ di fatica, abbiamo raggiunto un po’ di solidità difensiva, dovremo cercare di trovare un po’ più di qualità. Io sono contento che sono cinque partite che non perdiamo, perché in Serie B ci si salva non buttando via niente e magari anche portando a casa un punto come oggi. Qui abbiamo un imprenditore che sta facendo i salti mortali per mantenerci in questa categoria, ed è difficile. Bisogna capire come funziona, capisco che non faccia piacere vedere la squadra giocare così, ma chiedo almeno che i ragazzi non ricevano dei fischi. L’obiettivo sappiamo qual è, il campionato è una corsa a tappe: il punto di oggi è importante per quello che vogliamo ottenere”, riporta Magicapro.it.