© foto di Lorenzo Di Benedetto

Il nuovo format della Champions League, che era stato approvato lo scorso 26 agosto, è a forte rischio. La UEFA, stando a quanto svela Marca, si riunirà la prossima settimana per decidere se modificare o, addirittura, sospendere la formula che era stata studiata per includere le squadre con più blasone dei vari campionati maggiori del vecchio continente. Il massimo organismo del calcio europeo, un po’ per le pressioni delle leghe più piccole, un po’ per un motivo più tecnico legato all’approvazione avvenuta nell’interregno di Angel Maria Villar come presidente ad interim, potrebbe spegnere sul nascere la rivoluzione che prevedeva un piano secondo il quale l’Italia, insieme a Spagna, Germania e Inghilterra, sarebbe tornata ad avere 4 rappresentanti, le prime 4 del campionato, senza più bisogno di passare dai playoff.