Donnarumma e Buffon ©Getty Images

L’ex bianconero è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it ed ha parlato del talentuoso portiere del Milan

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Tornata alla vittoria in campionato contro l'Atalanta, dopo la debacle con il Genoa, la Juventus di Massimiliano Allegri si rituffa cuore e mente sulla Champions League, primo obiettivo dichiarato di questa intensa stagione calcistica. Per parlare dell'impegno di questa sera dello 'Juventus Stadium' contro la Dinamo Zagabria di Ivaylo Petev, gara valevole per la fase a gironi della prestigiosa competizione europea, Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva l'ex bianconero Michelangelo Rampulla, attualmente impegnato nel ruolo di preparatore dei portieri per la Nazionale di calcio delle Cina guidata da Marcello Lippi.

TUTTO FACILE, SULLA CARTA – La 'Vecchia Signora' – già qualificata per la fase successiva – guida il gruppo 'H' in virtù degli 11 punti conquistati in 5 partite. La Dinamo Zagabria invece, è fanalina di coda del girone non essendo riuscita finora ad incamerare nemmeno un punticino. "Quella di stasera sulla carta è una gara facile per la Juventus. La Dinamo ha dimostrato grosse difficoltà in questa Champions, non riuscendo a fare punti. I bianconeri già sono qualificati e faranno di tutto per restare in testa al girone. Al di là del fattore campo, la formazioni di Allegri è qualitativamente superiore all'avversario. Sarà comunque importare restare concentrati. Pronostico? Mi aspetto una vittoria netta stasera".

CAMPIONATO: CANCELLATO IL GENOA – L'inaspettata sconfitta contro il Genoa è stata immediatamente cancellata con il successo sull'Atalanta. Secondo Rampulla difficilmente ci saranno altre 'cadute' da parte dei piemontesi. "Può capitare a volte di avere cali di tensione e concentrazione. Credo sia quello che è successo proprio contro il Genoa, gara che veniva dopo l'impegno in Champions con il Siviglia. Sbagliando si impara e, il fatto che la lezione sia servita, lo ha dimostrato il match successivo contro l'Atalanta: è stata una vittoria importante quella dei ragazzi di Allegri, contro una delle formazioni più in forma del campionato. Per quel che riguarda la corsa scudetto quindi, ritengo che la Juventus resti comunque la favorita anche se Roma e Milan stanno facendo un ottimo campionato ed hanno le carte in regola per giocarsela fino alla fine. Soltanto gli impegni di Coppa potrebbero torgliere energia e qualche punto. Ma la rosa allestita da Marotta e Paratici è assolutamente di livello, attrezzata per affrontare senza problemi tutte le competizioni al meglio".

Da ex portiere di esperienza, Rampulla vede in Gianluigi Donnarumma tutte le carte in regola per raccogliere l'eredità di Gigi Buffon, ormai arrivato alle 38 primavere: "Gianluigi sta dimostrando di avere qualità tecniche e personalità da vendere. Sta fornendo ottime prestazioni ed è ancora giovanissimo. Credo sua il successore naturale di Buffon in Nazionale. Dovrà però essere bravo a restare concentrato e proseguire su questa strada, confermando quanto di buono fatto finora. La Juventus su di lui? Certo, come detto, sarebbe l'ideale per prendere il posto di Gigi ma credo sia un obiettivo davvero difficile. Il Milan si vuole rilanciare e ringiovanire, non credo proprio abbia alcuna intenzione di cederlo. L'unica possibilità potrebbe venire dal fatto che l'agente del giocatore è Raiola, che spesso sposta i suoi assistiti".

FUTURO – In chiusura, Rampulla ha parlato delle sue aspettative per il futuro: "L'esperienza che stiamo vivendo in Oriente è certamente appagante. Abbiamo disputato solo una gara con la Nazionale cinese finora, che abbiamo pareggiato. Sono sicuro che con Marcello (Lippi, ndr) abbiamo tutte le carte in regola per fare bene e toglierci delle soddisfazioni. Futuro? Non penso a fare il tecnico, preferisco proseguire nel mio ruolo di preparatore dei portieri accanto a Lippi: è un onore poter lavorare con lui".