© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Si giocano molto del rispettivo futuro l’Inter e la Fiorentina, Stefano Pioli e Paulo Sousa, nel posticipo di lusso del lunedì in Serie A. I due allenatori però possono contare su squadre quasi al completo, eccezion fatta per qualche acciacco nei nerazzurri, che vede costretto fuori ad esempio Medel e Santon, oltre a Palacio. Si preannuncia una sfida molto calda al Meazza, per una partita da sempre ricca di gol e di emozioni.

COME ARRIVA L’INTER – Pioli punta sul suo cavallo di battaglia, il 4-3-3. In porta, dopo gli errori di coppa, ancora Handanovic. In difesa confermato il blocco che vede a destra D’Ambrosio, Miranda e Ranocchia, che all’ultimo minuto dovrebbe soffiare il posto a Murillo, come rimpiazzi di Medel, centrali e Ansaldi a sinistra. Nel centrocampo a tre Mario a fare il play, con Brozovic e Kondogbia mezzali. Davanti il trio Candreva-Icardi-Perisic.

COME ARRIVA LA FIORENTINA – Tatarusanu torna a riprendersi la porta, così come Kalinic l’attacco, nonostante la buona prova di Babacar in coppa. In difesa trova posto Salcedo, accanto ai confermati Gonzalo, Astori e Milic. In mediana torna Borja Valero accanto a Badelj, mentre l’attacco vede dietro il centravanti croato il terzetto con Ilicic trequartista e Bernardeschi e Tello larghi.

Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Ranocchia, Ansaldi; Brozovic, Mario, Kondogbia; Candreva, Icardi, Perisic. Allenatore: Stefano Pioli.

Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu; Salcedo, Rodriguez, Astori, Milic; Badelj, Valero; Tello, Ilicic, Bernardeschi; Kalinic. Allenatore: Paulo Sousa.