191253590-64b10983-f48c-4bfa-8b38-ee0dbfecfae1Secondo test importante per mettere minuti nelle gambe. A Moccone gli squali hanno sconfitto la squadra del Real Roccabernarda che milita in Prima Categoria. Risultato 16-0 per gli squali (curiosità: così come domenica scorsa primo gol fotocopia di Palladino dopo 11 secondi dal calcio di inzio). Al termine dell’incontro, ai microfoni della TV ufficiale del FC Crotone Calcio, mister Nicola lascia le sue impressioni a caldo: “Queste gare servono soprattutto per la verifica di alcune cose provate in allenamento, oggi il test, rispetto alla gara di domenica è stato un tantino più impegnativo, anche se a breve alzeremo l’asticella delle difficoltà”.

Dopo questi primi giorni a che punto è la condizione? “In questo momento non serve tracciare un bilancio della condizione fisica, questi giorni devono essere pesanti, i giocatori devo sentire la fatica, sia fisicamente che mentalmente. C’è ancora da lavorare tanto, sono passati solo dieci giorni, i carichi di lavoro sono stati importanti, e nello speifico sono stati quelli che servivano, e i miei ragazzi li stanno “sopportando” con tantissimo entusiasmo e grande voglia di lavorare, in ogni caso c’è ancora molto da fare”.

Fra tre giorni (domenica 24, ndr) test in famiglia. Come procede la tabella di marcia? “Ripeto, per me adesso è fondamentale il lavoro di tutti i giorni, queste partite servono appunto per testare quanto fatto quotidianamente. Spero presto di affrontare un avversario più ostico,per avere un confronto tecnico-tattico importante”.

Per chiudere, i calciatori hanno mostrato segni di apprezzamento per il lavoro in corso: “Si, io e il mio staff siamo contenti, siamo soprattutto convinti di quello che facciamo, di quello che proponiamo, che ha comunque uno studio dietro, e se è recepito ed anche divertente siamo più contenti, anche a noi piace questo ambiente in cui tutti si adoperano per metterci in condizione di proporre tante soluzioni”.