© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

La gavetta è sudore, fatica, la polvere dei campi e la provincia che non perdona. Maurizio Sarri e Cristiano Giuntoli l’hanno vissuta e respirata. Ne hanno fatto tesoro, nella buona e nella cattiva sorte. Trionfi ed insuccessi, delusioni e gioie. Tutto è stato un piccolo grande tassello del mosaico che ha portato allenatore e direttore sportivo dritti a Napoli. Aurelio De Laurentiis, che avrà sì i suoi difetti, ha il gran pregio di essere un coraggioso. Sicché per guidare giocatori che sono stati al Real Madrid, al Liverpool, al Valencia, ha scelto l’allenatore dell’Empoli ed il direttore sportivo del Carpi. Sarri e Giuntoli, senza timori reverenziali, hanno saputo strigliare i campioni e coccolarli al contempo. Hanno portato Higuain al Record, maiuscolo, e guidato il Napoli ad un passo dal sogno. Il trionfo del potere operaio.