© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

La notizia di mercato più interessante della giornata di ieri arriva direttamente dalla Spagna. Secondo Mundo Deportivo infatti, il Milan avrebbe raggiunto un accordo con l’attaccante del Celta Vigo Nolito. Una bozza d’accordo utile per superare la concorrenza di squadre come Barcellona, Valencia e Atletico Madrid. La domanda però sorge spontanea: sempre tenendo in considerazione la qualità del giocatore in questione, ai rossoneri serve veramente un altro attaccante?

Il limite più grande del Milan di questa stagione è stata la rosa, che peccava in tanti reparti salvo probabilmente proprio quello offensivo. I potenziali 30 milioni che i rossoneri dovrebbero spendere per l’attaccante spagnolo potrebbero essere usati per rifornire una squadra che ha grandi lacune in difesa e a centrocampo. Limiti che hanno portato i tifosi milanisti sull’orlo di una crisi di nervi. Per esempio servirebbe un difensore centrale esperto da poter affiancare a Romagnoli. Un giocatore che sostituisca Alex, con Zapata prima alternativa in panchina. Poi servirebbe un centrocampista che abbia sia le caratteristiche del regista ma che possa anche interdire. Lucas Biglia sarebbe perfetto, sempre per fare un esempio. Infine, se proprio i dirigenti rossoneri non potessero fare a meno di acquistare un attaccante, manca effettivamente un trequartista. Il bomber, per così dire, è già stato acquistato nella scorsa stagione ed è Bacca. Il problema è innescare il talento colombiano, che spesso non ha trovato tra i compagni, un giocatore capace di lanciarlo a rete con una certa continuità.

A conti fatti dunque, tutto serve a parte Nolito. Se poi vestirà rossonero nessuno si lamenterà di questo acquisto, ma solo se insieme allo spagnolo arriveranno quei 2-3 acquisti utili a rilanciare una squadra che non riesce più a tenere il passo delle big del nostro campionato.