© foto di Federico De Luca

VALZER DEI DS IN SERIE A. PRADÈ LASCIA LA FIORENTINA, AL SUO POSTO PANTALEO CORVINO, MENTRE BIGON ANDRÀ A BOLOGNA. L’HELLAS PENSA A FUSCO, MENTRE L’EX VIOLA POTREBBE FINIRE A UDINE. INCONTRO TRA L’AGENTE DI BROZOVIC E LA ROMA. PRANDELLI SEMPRE PIÙ VICINO ALLA LAZIO: CONTRATTO BIENNALE MENTRE MIHAJLOVIC HA INCONTRATO PETRACHI.

Giornata frenetica per quel che riguarda il valzer dei direttori sportivi della nostra Serie A. La prima ufficialità è arrivata da Firenze, con Daniele Pradè che non continuerà la sua avventura in viola. Il contratto dell’ormai ex ds gigliato non sarà rinnovato e al suo posto arriverà pantaleo Corvino, che verrà ufficializzato entro dieci giorni. Contratto biennale per il dirigente di Vernole, che tornerà a Firenze dopo quattro stagioni. Walter Sabatini, che sembrava indirizzato verso Bologna, potrebbe invece restare a Roma, con Bigon che sembra adesso essere il favorito per la poltrona di direttore sportivo del club felsineo. Il puzzle potrebbe chiudersi con Pradè a Udine e Filippo Fusco all’Hellas Verona.

Parole importanti per l’agente di Marcelo Brozovic, Miroslav Bicanic, sul possibile futuro del centrocampista dell’Inter nella Roma: “Ho incontrato Sabatini 10 giorni fa e abbiamo discusso di molti argomenti. Brozovic? Finché l’Inter non ci dà il permesso non ne possiamo discutere. Il futuro di Silvio Anocic? Spetta alla dirigenza romanista. Loro conosco il suo potenziale e di certo prenderanno la decisione migliore”. Come se non bastasse la società nerazzurra è irritata per le manovre dell’entourage del croato per aver chiesto l’aumento di contratto coi nerazzurri. L’attuale accordo, peraltro, scade adesso nel 2019 a 1,2 milioni all’anno ma per la società ci sarà modo per discuterne. Il club non gradisce l’atteggiamento del procuratore, che ha parlato anche di forti sirene in arrivo dall’Inghilterra.

Cesare Prandelli è sempre più vicino alla panchina della Lazio. L’ex commissario tecnico della Nazionale italiana metterà nero su bianco la firma che lo legherà al club biancoceleste entro giovedì, siglando un accordo biennale da 1,8 milioni a stagione e avrebbe già chiesto rinforzi a Lotito, come Giuseppe Rossi e Manuel Pasqual.

Infine Sinisa Mihajlovic ha incontrato il ds del Torino Gianluca Petrachi all’interno della sede granata. Per la chiusura si dovrà attendere il via libera del presidente Urbano Cairo ma i passi in avanti nella trattativa sono stati probabilmente decisivi. L’allenatore adesso sta visitando la città anche per iniziare a prendere contatto con la nuova realtà dove dovrebbe lavorare nel corso della prossima stagione.

GRANDE MOVIMENTO A MANCHESTER: ACCORDO TROVATO CON MOURINHO, CIFRE INCREDIBILI PER HART E IBRA. IL CITY SI PRENDE GUNDOGAN, IL VALENCIA SI AFFIDA A PAKO. DOMINO PANCHINE: FAVRE AL NIZZA, LUCESCU ALLO ZENIT E GRAZIE AL RUBIN KAZAN

L’Everton in estate proverà ad acquistare Joe Hart dal Manchester City che non rientrerebbe nei piani di Pep Guardiola. Si parla di una offerta monstre da parte dei Toffes. Michael Carrick e il Manchester United andranno ancora avanti insieme: c’è l’accordo per il rinnovo fino a giugno. Proprio i Red Devils avrebbero pronta una offerta i limiti dell’incredibile per Zlatan Ibrahimovic, pari a 15,5 milioni annui. Gokhan Tore è sempre più vicino al West Ham: al Besiktas andranno 15 milioni di euro. Loris Karius – ex Mainz – è un nuovo giocatore del Liverpool. Sorprendente nuovo obiettivo per la difesa del Chelsea: Conte avrebbe chiesto Simon Kjaer. Intanto Jose Mourinho ha raggiunto l’accordo con lo United. Il portoghese e i Red Devils hanno trovato l’intesa sulla durata del contratto e sull’ingaggio, mentre resterebbe da trovare sui diritti d’immagine.

Francisco Martin Ayestarán Baranadiarán, o più semplicemente “Pako”, resta il tecnico del Valencia, che ha comunicato il suo rinnovo fino al giugno 2018 dell’ex assistente.

Ilkay Gundogan dal Borussia Dortmund al Manchester City, manca solo l’annuncio ufficiale: ai gialloneri andranno 26 milioni di euro.

Eder è a tutti gli effetti un giocatore del Lille: per lui un contratto quadriennale. Intanto Claude Puel e il Nizza si dicono addio: al suo posto ecco Lucien Favre, tecnico svizzero ex del Borussia Moenchengladbach. E in tema panchine, Marc Wilmots, ct del Belgio, è il nuovo nome per la guida del Bordeaux. Steve Mandanda, portiere in scadenza di contratto con l’Olympique Marsiglia, potrebbe traslocare in Spagna: lo vuole il Villarreal.

Joey Barton è un nuovo giocatore dei Glasgow Rangers. La società inglese ha infatti comunicato attraverso i propri canali ufficiali l’ingaggio del centrocampista. Mircea Lucescu è il nuovo tecnico dello Zenit San Pietroburgo. Cambia anche il Rubin Kazan, che si è affidato a Javi Gracia.