© foto di Gaetano Mocciaro

23.33 – Termina la conferenza

Ancora sul Napoli: “Difficile da incontrare, se li prendi alti poi ti scappano, poi se li prendi il loro portiere è sempre attento, se ti allarghi vanno con le mezzali, se stringi volano sugli esterni. Giocano a memoria”.

Capita di sognare la panchina del Napoli? “Il Napoli ha espresso un calcio incredibile, circa 18-20 punti in più dell’anno scorso, quindi c’è la mano di Sarri perchè i punti sono più o meno gli stessi. Dopo averle incontrate tutte dico che il Napoli ha fatto il miglior calcio, ma la Juve ha fatto 24 vittorie ed un pareggio, quindi non ha sbagliato nulla. Forse la gara di Torino è stata decisiva a livello mentale. Sul futuro non so, sono giovane, ho ottenuto dei successi che non immaginavo perchè allenavo i ragazzini”.

Cosa ti aspetto per il futuro? “Quando avremo deciso farò una conferenza stampa”.

Sullo stadio e l’emozione. “Ho apprezzato molto l’applauso dei tifosi, faccio i complimenti a loro, anche per gli striscioni esposti nelle curve”.

Il commento deve partire dall’espulsione di Gori. “Non so la verità, c’è chi dice una cosa e chi un’altra. Ha detto qualche parola di troppo ad un giocatore del Napoli. Peccato, abbiamo tenuto bene il campo provando ad impensierire il Napoli. Dopo il rosso ci siamo abbassati ancora di più, ma col Napoli è già difficile in parità numerica. Meriti comunque al Napoli, noi siamo venuti qui per onorare l’impegno”.

23.25 – Iniziata la conferenza

Amici di Tuttomercatoweb.com, buonasera! La nostra redazione vi dà il benvenuto alla conferenza di Roberto Stellone, allenatore del Frosinone che parlerà a breve dopo la sconfitta per 4-0 contro il Napoli.