Leicester City ©Getty Images

La quota di inizio stagione era 1 a 5000: per i tifosi, è festa doppia

LEICESTER CAMPIONE SCOMMESSE/ LEICESTER (Inghilterra) – Con il Leicester campione d'Inghilterra, le agenzie di scommesse devono pagare a suon di sterline (è proprio il caso di dirlo) chi ad inizio campionato ha puntato un po' per scherzo, un po' per abitudine, sui 'Foxes' di Ranieri. Prima che la stagione iniziasse, la vittoria di Vardy e compagni era quotata 1 a 5000: praticamente impossibile. Nel calcio, però, di impossibile non c'è nulla: nei mesi scorsi, quando il titolo iniziava ad essere un'ipotesi più che concreta, tanti 'bookmakers' hanno cercato di correre ai ripari, offrendo a chi aveva puntato sul Leicester un cifra inferiore a quella che avrebbero dovuto incassare, contando sulle paure degli scommettitori. In tanti hanno accettato prendendo meno soldi, ma maledetti e subito, altri invece hanno resistito e adesso, festeggiano doppiamente. Incredibile la storia di John Micklethwaite, direttore dell'agenzia di stampa Bloomberg, che dal 1996 puta ogni anno 20 sterline sul Leicester campione d'Inghilterra: quest'anno, purtroppo, non ci è riuscito poiché si è trasferito a New York – riport il 'Sun' ed ha così perso la bellezza di 130mila euro. Si consolerà sulla gioia per il titolo, si spera…

S.F.