© foto di Federico De Luca

A gennaio la Fiorentina ha portato alla corte di Paulo Sousa ben cinque giocatori ma il tecnico portoghese non ha gradito fino in fondo le scelte fatte dalla società per rinforzare la sua rosa. Fin dal termine del mercato invernale infatti, l’allenatore non ha mai nascosto che l’unico giocatore da lui richiesto fosse stato Tello, con Zarate, Benalouane, Tino Costa e Kone scelti dalla dirigenza. Questi ultimi tre non hanno inciso affatto, il centrocampista arrivato dal Genoa ha steccato spesso quando chiamato in causa, il greco è sceso in campo soltanto per 24 minuti e il difensore non è mai stato convocato a causa dei tanti problemi fisici. Per per quel che riguarda l’esterno spagnolo il discorso non è però stato poi così tanto diverso, visto che a parte alcune buone prestazioni nelle prime settimane in viola non ha saputo imporsi e confermarsi e il suo riscatto non più così scontato. Le ultime due gare saranno decisive in questo senso e molto dipenderà anche dalla riconferma di Paulo Sousa.