© foto di Federico De Luca

All’ex centravanti della Lazio Fabio Bazzani abbiamo chiesto un parere riguardo il campionato dei biancocelesti e l’addio di Miroslav Klose, che ieri ha esultato per l’ultima volta sotto la curva Nord: “Ha dimostrato di essere un campione, un calciatore di spessore incredibile, che è sempre stato un esempio per i più giovani. Quando è arrivato Inzaghi ha dimostrato di essere anche pronto dal punto di vista atletico, tornando subito decisivo per la squadra. Una perdita incredibile per la Lazio”.

Diceva di Inzaghi: a suo parere merita la riconferma?
“La merita eccome: ha lavorato bene, lo conosco personalmente e so quanto impegno ha messo nel suo percorso col Settore Giovanile. E’ pronto, se non avrà una chance dalla Lazio la troverà altrove, visto quanto ha dimostrato negli ultimi due mesi”.

Ottavo posto per la Lazio: una posizione meritata?
“Poteva fare qualcosa di più, l’annata non è andata per il verso giusto ma non è la prima né sarà l’ultima volta. Il ritardo accumulato nella prima parte di stagione è stato decisivo, credo comunque che potesse ambire ad essere settima o sesta. Quello dell’anno passato è stato un exploit”.

Chiusura obbligatoria dedicata al suo Mezzolara, che tra una settimana si giocherà la Serie D:
“La squadra sta provando a recuperare un po’ di condizione dopo una stagione difficile e lungo in un girone complicato. Sappiamo che sarà una partita senza domani e conterà tantissimo l’aspetto mentale più che quello fisico. Lo spirito comunque è buono, quindi ho fiducia”