© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Il direttore sportivo del Carpi Giancarlo Romairone ha parlato al termine della gara persa sul campo della Juventus: “Chi è stato chiamato a giocare ha dato il massimo. Anche l’impatto con lo Juventus Stadium è stato affrontato con naturalezza, a testimonianza del fatto che ci sia stata una crescita anche a livello mentale da parte della squadra. Usciamo da questo campo difficile a testa alta e lavoriamo per tornarci anche l’anno prossimo – ha detto -. Non guardiamo gli altri, tutto dipende ancora da noi. Prepareremo al meglio le nostre partite cercando di fare il nostro tipo di calcio e gestire questo difficile finale di stagione: ora che arriva il momento decisivo vogliamo giocarci le nostre carte. Stiamo bene fisicamente. Il turnover di queste settimane ha coinvolto diversi elementi: tutti si allenano bene settimanalmente, quindi arriviamo pronti a questa parte finale di stagione. Il sostegno e il calore della tifoseria è stato tutto molto bello. In questi ultimi 15 giorni abbiamo bisogno del sostegno di tutte le componenti: società, squadra e tifoseria dovranno essere un tutt’uno per raggiungere l’obiettivo”, ha concluso.