© foto di Alberto Lingria/PhotoViews

Carpi, Hellas, Frosinone e Bologna: un calendario sulla carta semplice per il Milan che potrebbe blindare la qualificazione in Europa League. la stagione però ha detto tutt’altro e proprio il Carpi, prossimo avversario dei rossoneri, ne è esempio. Gli emiliani si sono dimostrati brutti clienti all’andata, bloccando la squadra di Mihajlovic sullo 0-0 e recriminando per un rigore non assegnatogli. La squadra di Castori si è mostrata osso duro anche in Coppa Italia, cedendo solo di misura. Un Milan che in questo campionato ha perso molti punti per strada proprio contro le “provinciali”, spesso quando era chiamato al salto di qualità. Ne sono esempio i pareggi interni contro Hellas Verona e Udinese, o il ko a San Siro ad opera del Bologna. Punti pesanti che alla lunga hanno inciso sulla posizione di Sinisa Mihajlovic che più che il ko casalingo contro la Juve ha pagato la sconfitta della settimana precedente contro un’Atalanta alla portata. Errori che il Milan di Brocchi non può permettersi di commettere, del resto gli obiettivi arrivano anche e soprattutto con le vittorie contro le piccole.