© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

“Chi arriva al Torino fa il record personale di gol. E’ successo a Immobile, Cerci, Quagliarella e adesso anche a Belotti”. Giampiero Ventura, uno che ormai ha il granata nel sangue, si coccola così il suo attaccante nel post-partita di Bologna-Torino. Dichiarazioni alle quali risponde prontamente anche il diretto interessato: “Mi fa veramente piacere aver segnato dieci gol in campionato, ma non ho alcuna intenzione di fermarmi qui. Per me e per il Torino”. Convinto e concentrato il Gallo, che con quel rigore cercato e trasformato ieri al 93′ ha raggiunto per la prima volta la doppia cifra in Serie A, distaccando ulteriormente i sei centri della scorsa stagione a Palermo. Vietato rilassarsi sul più bello però, perché il Torino in Belotti ha investito ben 7,5 milioni di euro e proprio a lui vuole affidare il suo futuro. Il classe 1993 non può certo accontentarsi dunque, con cinque partite ancora prima del gong finale e con un occhio anche alla Nazionale italiana, bisognosa come non mai di un cannoniere di razza.