© foto di Federico Gaetano
Ascolta l’audio

Massimo Taibi, attuale Ds del Modena, ospite del contenitore “In compagnia di…” con Francesco Monti e Orietta del Piano.

L’ex portiere di Milan e Manchester United, Massimo Taibi, è intervenuto su TMW Radio facendo il punto in casa rossonera. “Mihajlovic aveva fatto un grande lavoro, ma quando ti viene a mancare la fiducia della società è normale. Donnarumma? Mi ha stupito, ero uno degli scettici pur sapendo che fosse un portiere del futuro. Filippo Galli non sbaglia un colpo, sapevo che c’era grande ammirazione nei suoi confronti. Se le premesse sono queste sarà il portiere della nazionale per tanti anni, sarebbe giusto portarlo”.

Sul Modena e Granoche.
“Bene l’ultima settimana, venivamo da un periodo poco fortunato, sei partite e un punto che ci hanno portato nei bassifondi della classifica. Ora ci mancano cinque gare. Granoche ha avuto due infortuni importanti. Ora sta entrando in forma e si vede. Intanto ci stiamo parlando, però il canale è ancora aperto. Se dovessimo mantenere la categoria ci troveremo e chiuderemo la trattativa”.

Sui giovani.
“La voglia di tenerli c’è, ma credo che il nuovo mister, a giugno, detterà le condizioni su chi tenere. Crecco, Bertoncini e Camara hanno qualità importanti, quello più pronto è Crecco, bella gamba e bel mancino. Camara è un novantasei e non si è ancora espresso al massimo. Secondo me non sono pronti per la Serie A”.