© foto di Federico Gaetano
Ascolta l’audio

Gianluca Lapadula, attaccante del Pescara, ospite del contenitore “Pomeriggio TMW Radio, con Vincenzo Marangio e la redattrice di Tuttomercatoweb.com, Raffaella Bon

Capocannoniere del campionato di Serie B e rivelazione nell’attacco del Pescara, seguito da Juventus e Napoli su tutti, Gianluca Lapadula è intervenuto ai microfoni di TMW Radio nell’ambito di Pomeriggio TMWRadio. Si parte glissando sull’interessamento della Juventus e l’idea di giocare con la maglia del Perù: “Preferisco non parlare né di mercato né di Nazionale”.

Ti aspettavi un campionato del genere?
“Sicuramente era impensabile un campionato del genere, sapevo che la Serie B affrontata con tanta cattiveria poteva darmi soddisfazioni. Però non me lo aspettavo e sono contento soprattutto per la squadra, viene sempre prima il gruppo”.

Il gol più importante e quello più bello?
“Senza il gruppo non sarei riuscito a fare così bene. Il gol più bello lo devo ancora segnare”.

Al di là del mercato, ti senti pronto per la Serie A?
“Mi sento pronto per affrontare questo finale di stagione, ci giochiamo un sogno. Su questo ci sono, poi la mia testa non vede oltre”.

Che partita è stata quella contro lo Spezia e che partita sarà la prossima contro il Brescia?
“Sicuramente la partita di Spezia è stata molto difficile, affrontavamo una delle squadre più in forma del campionato. Noi però ci siamo compattati, abbiamo fatto di tutto per tenere botta e questo ha fatto la differenza. Domani è un altro match da prendere con le pinze, il Brescia è in ripresa”.

Il titolo di capocannoniere di Serie B ormai è molto vicino.
“Io sono dell’idea che nel calcio tutto è possibile, mancano cinque partite e per noi sono cinque finali, a fine stagione tireremo le somme”.

Chiudiamo sulla lotta playoff.
“Una bagarre, veramente, ci sono tante squadre competitive in pochi punti, può essere che facendo cinque vittorie alcune squadre rimangano fuori, penso che basti questo. Non bisogna mollare”.