© foto di Federico Gaetano

Ai microfoni di TMW Radio è intervenuto l’attaccante del Modena Pablo Granoche, giocatore reduce da una tripletta ieri contro il Perugia: “E’ stata una serata importante soprattutto per il Modena. Era tanto che cercavamo questa vittoria e la classifica non era bella. Questi 3 punti sono ossigeno puro e ci fanno capire che giocando così possiamo salvarci. Sicuramente abbiamo dimostrato di essere ancora vivi. Bari? Purtroppo abbiamo un calendario durissimo, dobbiamo affrontare tante squadre che faranno i play-off. Io però sono fiducioso, ieri ho visto una squadra agguerrita che può giocarsela contro chiunque. Ci giochiamo tanto, speriamo di portare a casa punti importanti.
Cosa non ha funzionato quest’anno? Tante cose tutte insieme. A inizio stagione abbiamo avuto molti infortuni come ad esempio il mio che mi ha tenuto fuori praticamente 4 mesi. Purtroppo Crespo non ha mai avuto fortuna da questo punto di vista e per questo abbiamo fatto fatica. L’arrivo di Bergodi? Mi spiace tanto per Crespo, noi giocatori abbiamo commesso tanti errori. Ora affrontiamo questa nuova avventura con Bergodi sperando di poter fare meglio. Ha cercato di portare serenità, conosceva la piazza e questo è stato un vantaggio. Speriamo ci possa dare la giusta spinta per il finale di stagione. Crespo allenatore? E’ stato sfortunato, non ha potuto gestire la squadra come voleva. Per lui era una delle prime esperienze, onestamente l’ho visto molto bene. Aveva idee interessanti e voleva sempre fare bel calcio. Ha carisma e porta rispetto ai giocatori, farà sicuramente strada come allenatore. Il San Nicola? Il Bari è una squadra forte, allestita per i primi posti. In più aggiungiamo il fattore ambientale. Noi però vogliamo dire la nostra e fare una bella partita, i punti ci servono come il pane. Futuro? Sono a scadenza, c’è un punto interrogativo sul mio futuro. Ora voglio dare il massimo e arrivare alla salvezza, poi vedremo. Spero di non scendere di categoria, ma non si sa mai. Io a Modena sono felice, ma ovviamente dobbiamo arrivare alla salvezza per poi parlare con calma di altre cose”.