© foto di Federico De Luca

Stelle del futuro. E del presente: Piotr Zielinski è forse la migliore rivelazione del campionato di Serie A. Cresciuto nello Zagłębie Lubin, arrivato in Italia nel 2011 per merito dell’Udinese, il polacco di Ząbkowice Śląskie, comune della Bassa Slesia, con la nomea di trequartista, faticava ad imporsi nel nostro calcio. Il talento era lì, ma fra i tanti giovani dell’Udinese non riusciva a esprimersi. È servito un viaggio in Toscana, anzi un doppio viaggio, per confermarlo: nel primo anno arrivano 30 presenze stagionali, senza gol. Buon bottino per un classe ’94, ma senza gol, forse perché qualche meccanismo andava ancora sistemato. In estate arriva Marco Giampaolo e con lui un’idea: con quei piedi e quel fisico (180 cm per 75 kg), Zielinski sarebbe un ottimo interno di centrocampo. Detto fatto: Piotr indietreggia di qualche metro il suo raggio d’azione e inizia a brillare. Ventotto presenze e quattro gol finora, oltre ai sei assist sfornati, con una costanza di rendimento impressionante. A tal punto da far scomodare il Liverpool, in persona del suo tecnico Jürgen Klopp: che ha voluto parlare con Zielinski, lo ha detto lo stesso centrocampista polacco. Perché a fine stagione il polacco d’oro tornerà all’Udinese, ma con ottime probabilità sarà solo di passaggio. Anfield lo aspetta.

LA SCHEDA

NOME: Piotr Sebastian Zieliński
NAZIONALITÀ: Polacco
DATA DI NASCITA (età tra parentesi): 20 maggio 1994 (età 21)
RUOLO: Centrocampista
CLUB DI APPARTENENZA (tra parentesi se è in prestito in un altro club): Empoli (Udinese)
VALORE DI MERCATO: 12-15 milioni di euro
SQUADRE INTERESSATE: Liverpool, Roma