© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

L’etichetta di nuovo Verratti è sbagliata. Per due ordini ragioni: per gli appena tre anni di differenza che separano Stefano Sensi dal regista del PSG e perché, pur nello stesso ruolo, le caratteristiche tecniche sono abbastanza diverse. Però l’impatto di Sensi sul campionato di Serie B è stato davvero impressionante, paragonabile in tempi recenti solo a quello del giovane abruzzese. Di cui comunque spera di emulare la carriera, anche se per lui dovrebbe arrivare l’esordio in Serie A, mai giunto per Verrattì. Tecnica, fraseggio corto e lancio lungo: Sensi ha tutto, a Cesena lo ha dimostrato e a prescindere dai destini dei romagnoli, ha già un piede in Serie A. Glielo farà mettere il Sassuolo, che ha speso 5 milioni e lo ha lasciato in prestito alla corte di Drago. Con la regia, più o meno occulta, della solita Juventus: voci di corridoio. Non sono tali invece quelle sulle sue qualità. Da ripetere in Serie A, perché il prossimo gioiello della B sia il nuovo Sensi.

LA SCHEDA

NOME: Stefano Sensi
NAZIONALITÀ: Italiano
DATA DI NASCITA: 5 agosto 1995 (età 20)
ALTEZZA: 1,68 m
PESO: 58 kg
RUOLO: Centrocampista centrale
CLUB DI APPARTENENZA (tra parentesi se è in prestito in un altro club): Cesena (Sassuolo)
VALORE DI MERCATO: 5 milioni di euro
SQUADRE INTERESSATE: Juventus