© foto di Federico De Luca

Girare mezza Europa per poi trovare casa a Verona, non proprio nell’anno migliore degli scaligeri. È stato questo, almeno per ora, il destino di Pierluigi Gollini, cresciuto fra le giovanili di SPAL e Fiorentina, poi emigrato alla tenera età di 16 anni al Manchester United. Tre anni all’Old Trafford, ovviamente nelle giovanili, poi nel 2014 il ritorno al Verona: l’Hellas ci crede, nella prima stagione in Veneto studia alle spalle di Rafael, nel secondo gli ruba il posto. Venti presenze e trentacinque gol subiti in questa stagione: che potrebbe concludersi con la retrocessione, ma a livello personale è stata ottima. Tanto che difficilmente seguirà i gialloblù in cadetteria: il Napoli lo segue da tempo, per ammissione del suo stesso agente. Nelle ultime ore è invece emerso un forte interessamento del Genoa, che dopo l’infortunio occorso a Mattia Perin, peraltro comunque richiesto sul mercato, deve pensare al proprio futuro fra i pali. E per informazioni, può chiedere a Sir Alex Ferguson.

LA SCHEDA

NOME: Pierluigi Gollini
NAZIONALITÀ: Italiano
DATA DI NASCITA (età tra parentesi): 18 marzo 1995 (età 21)
Altezza: 1,88 m
Peso: 80 kg
RUOLO: Portiere
CLUB DI APPARTENENZA (tra parentesi se è in prestito in un altro club): Hellas Verona
VALORE DI MERCATO: 4 milioni di euro
SQUADRE INTERESSATE: Genoa, Napoli