© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Sognando la Serie A, sognando Juventus e Milan, magari in compagnia di suo padre. Anche se l’etichetta del figlio di papà è ormai andata nel dimenticatoio: perché Federico di Francesco ormai si è preso il suo posto al sole. Sette gol in ventinove presenze col Virtus Lanciano, l’esterno nato a Pisa perché papa Eusebio giocava nella Lucchese è uno dei simboli della grandissima seconda parte di stagione del club abruzzese. Cresciuto nelle giovanili del Pescara, ha girato tanto prima di imporsi: Parma, Gubbio, di nuovo Pescara, Cremonese. Ora Lanciano, dove è arrivato a titolo definitivo e sull’esterno offensivo, prima sotto la direzione di Roberto D’Aversa, ma soprattutto adesso sotto Primo Maragliuo, da esterno offensivo Di Francesco è diventato il terminale perfetto per il gioco dei Frentani. Con gli occhi della Serie A su di lui: più defilato il Milan, la Juventus lo va a vedere continuamente. E l’Empoli è alla finestra: nel tourbillon degli affari possibili fra bianconeri e toscani, potrebbe rientrare proprio Di Francesco. Con il Castellani quel possibile trampolino di lancio nel massimo campionato e un debole per Paulo Dybala, Federico Di Francesco si prepara al salto di categoria.

LA SCHEDA

NOME: Federico Di Francesco
NAZIONALITÀ: Italiano
DATA DI NASCITA (età tra parentesi): 14 giugno 1994 (età 21)
RUOLO: Attaccante esterno
CLUB DI APPARTENENZA (tra parentesi se è in prestito in un altro club): Virtus Lanciano
VALORE DI MERCATO: 5 milioni di euro
SQUADRE INTERESSATE: Juventus, Empoli