© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Miralem Pjanic ha parlato ai microfoni di Roma Radio della situazione vissuta in casa giallorossa all’indomani della vittoria ottenuta all’ultimo respiro contro il Torino per 3-2, grazie alla doppietta di Totti.

Cosa è successo ieri?
“Una serata incredibile. Soprattutto per Checco, poi anche per noi che abbiamo vinto una partita nel finale. Quello che sta facendo Checco è veramente magico. Tutto quello che sta succedendo è una follia, veramente incredibile. Si parla tanto Totti di qua, Totti di là, è una storia fantastica. Totti è la Roma. Non posso immaginare sia l’ultimo anno per lui. Tutto quello che ho imparato nel giocare con lui, amo giocare con lui, siamo diventati ottimi amici e spero per lui che tutte quelle cose di cui si parlano si risolvano per il meglio”.

L’aspetto umano dei calciatori
“Dopo tutto quello che è successo, che sta vivendo e ha vissuto, per lui è ovvio che sia difficile staccare, o immaginarsi da un giorno all’altro non essere nello spogliatoio. Totti è un giocatore incredibile. Spero che tutti finisca bene con tutti contenti, in un modo o in un altro, sperando che le cose vengano fatte con buon senso e che tutti, anche i tifosi la prenderanno bene. Sappiamo cosa rappresenta Totti e si merita di essere contento”.

Roma-Napoli?
“Crediamo nel secondo posto. Ci siamo messi un po’ paura con quei due pareggi che dovevamo vincere. Ieri per come si era messa la partita… poi abbiamo preso i tre punti. Dobbiamo prepararci per lunedì, spero di essere al massimo, ho qualche problema al pube e agli adduttori, poi nel calcio tutto può succedere”.

Calo?
“Non possiamo dire sia normale, perché se vogliamo essere in alto in classifica, dobbiamo vincere sempre, a volte anche giocando male, ma portare a casa i 3 punti. Il Torino ci creava molti problema con il loro sistema con i laterali. Avevamo difficoltà a creare occasioni, non siamo stati troppo pericolosi poi l’avversario aveva le sue qualità. Ti hanno fatto un gol su rigore e poi abbiamo dato tutto. Una vittoria bellissima”.

Punizioni? Manolas?
“Ieri ce ne sono state due belle. Non lo so, ha questi problemi con la testa (ride ndr)”.

Sul Napoli con Higuain
“Il Napoli rimane forte uguale. Ovvio Higuain lo temono tutti, ma non ci cambierà un gran ché. Sarà molto dura giocarcela. Noi la prepariamo alla stessa maniera, con Higuain in campo o senza. Dobbiamo vincerla e farempo di tutto”.

7 punti di vantaggio dall’Inter
“Dobbiamo provare a guardare avanti e creare problemi al Napoli. Dobbiamo vincere, speriamo nello stadio pieno che renderemo felice dopo la partita”.