Ecco ildi carlo Di Carlo pensiero in vista della gara con il Crotone.

“I ragazzi di Juric hanno una  velocità di gioco davvero sorprendente: sappiamo benissimo come giocano, ma sono certo che se riusciremo a fare il nostro gioco riusciremo a
fare bene. Abbiamo provato il modulo a una punta e a due, ma indipendentemente dallo schieramento, servirà un atteggiamento aggressivo contro una squadra che ha messo in difficoltà chiunque”.

“La differenza tra Spezia e Crotone e che lo Spezia ha acquisito fiducia e forza con il tempo, il Crotone invece, dopo la sconfitta con il Cagliari è andato molto forte: Juric è il Ranieri della cadetteria, nessuno pensava che il Crotone potesse fare qualcosa di simile, proprio come il Leicester. Spero che riescano ad ottenere la serie A, ma dalla prossima settimana”

E’ stata una settimana corta per gli allenamenti, lo Spezia ha lavorato un giorno in meno, ha detto Di Carlo ridendo.

Per quanto riguarda la situazione degli infortunati ha affermato:

“Abbiamo quasi recuperato Calaiò, vediamo domani per la certezza. Canadjija  riposo, Nenè e Postigo devono ancora recuperare e non ci saranno i due squalificati Migliore ed Errasti”.

Infine, alla domanda su che partita si aspetta ecco cosa ha dichiarato il tecnico dei liguri:

“Mi aspetto un clima molto caldo in un campo del sud: loro hanno grandi motivazioni, superiori alla normalità, ma noi dovremmo gestire bene le pressioni e provare a ripartire o respingere colpo su colpo. Determinanti gli uno contro uno e gli inserimenti: dovremmo correre tanto e la nostra forza del gruppo sarà determinate per vincere”.