© foto di Antonio Vitiello

Christian Brocchi, neo allenatore del Milan, ha parlato ai microfoni di Sky, dopo il bel successo sul campo della Sampdoria: “Voglio fare i miei migliori auguri a Marchisio, è un ragazzo forte e tornerà presto: il calcio italiano ha bisogno di lui. La prima vittoria? Ho visto nei miei ragazzi la voglia di fare la partita come l’avevamo preparata, a partire dai due attaccanti passando per il resto dei giocatori. Il dialogo con i giocatori? Per me è fondamentale, le regole sono uguali per tutti ma il rapporto con ogni singolo giocatore deve essere diverso, l’allenatore deve sapere entrare nella testa dei ragazzi. Dove deve migliorare la squadra? Serve la voglia di e la volontà di tenere la palla e la pazienza di trovare altri spazi dove attaccare. Oggi per esempio abbiamo perso palla cercando di forza l’ingresso in una zona dove la Samp era più compatta. La riconforma? Oggi ho coronato un sogno, ho fatto l’esordio da allenatore in serie A con una società che mi ha dato tutto. Voglio giocarmi tutte le carte che ho a disposizione, io voglio vedere il Milan in alto. Per me questa squadra ha la possibilità di ambire alle prime posizioni. Bonaventura? Deve darci la superiorità numerica in mezzo al campo. Non ho assolutamente visto alcune partite con Berlusconi, recentemente ho parlato di calcio con il presidente. Non sono il cocco di Berlusconi per caso, probabilmente me lo sono conquistato sul campo”.