© foto di www.imagephotoagency.it

INTER, MANCINI SPINGE PER IL RITORNO DI ORIALI. E IL PSG VISIONA ICARDI. NAPOLI, MIRINO SU PROPPER DEL PSV. JUVE, GOTZE E GUNDOGAN SI ALLONTANANO. CARPI E CROTONE SU DICKMANN. AVELLINO, VIA MARCOLIN. TORNA TESSER. TOTTI FRA RINNOVO E DOPPIETTA.

Inter attenta, anzi attentissima, al presente e al futuro: i nerazzurri continuano a tenere nel mirino Lassana Diarra dell’Olympique Marsiglia, ma dipende ovviamente dall’eventuale e complicata qualificazione in Champions League. Ma attenzione alla dirigenza: Roberto Mancini spinge infatti per Gabriele Oriali, che dopo l’Europeo lascerà la Nazionale come Conte e potrebbe tornare a casa. E attenzione anche al PSG: i transalpini seguono infatti con grande interesse Mauro Icardi. Mentre Donkor convince il Bari: in caso di Serie A potrebbe rimanere in prestito al San Nicola. L’Arsenal, infine, ha pronti 20 milioni di euro per Marcelo Brozovic.

Gli occhi del Napoli su Davy Propper: il giocatore del PSV Eindhoven resta un pallino dei partenopei, che potrebbero accelerare per portarlo in Italia. Mentre la Juventus vede allontanarsi due obiettivi: Mario Gotze è richiesto dal Borussia Dortmund e gradirebbe il ritorno in giallonero, Ilkay Gundogan pare orientato a vestire la maglia del Manchester City. Mentre c’è da battere l’Inter per arrivare a Mustafi e si registra un nuovo sorpasso sul Napoli per Gianluca Lapadula.

Richieste dal calcio arabo, un rinnovo che non arriva: Francesco Totti segna due gol e si riprende la Roma, qualora ve ne fosse bisogno. Ora qualcosa potrebbe cambiare anche a livello di mercato. Fiorentina, punte tema caldo. Mario Gomez ha chiesto la risoluzione del contratto, ma la società gigliata ha detto no. Khouma El Babacar invece piace sempre al Crystal Palace: pronti 10 milioni di euro, i viola tentennano. E insistono per Salvatore Sirigu: il principale scoglio, a quanto sembra, è l’ingaggio che il portiere percepisce a Parigi. Carpi e Crotone monitorano Lorenzo Dickmann, talento emergente del Novara. Ad Avellino si cambia di nuovo: via Dario Marcolin, torna Attilio Tesser.

PSG, CRISTIANO RONALDO NEL MIRINO. MA IL REAL PUNTA AL RINNOVO. ARSENAL, WENGER NON MOLLA. JORGE JESUS NEL MIRINO DEL PORTO. PELLEGRINI FRA ZENIT E PSG.

Dalla Francia nella giornata di ieri è arrivata la notizia del clamoroso incontro fra Cristiano Ronaldo e il PSG. Il Real Madrid ha prontamente smentito il tutto e secondo El Confidencial l’asso portoghese starebbe addirittura trattando il rinnovo con le Merengues. Le parti starebbero trattando per un prolungamento fino al 2020 a cifre, ovviamente, astronomiche. Sposatandoci in Inghilterra il tecnico dell’Arsenal, Arsene Wenger, ha parlato alla vigilia della sfida contro il West Bromwich Albion commentando anche le voci sul suo futuro: “Rispetto sempre i miei contratti. E’ l’unica risposta che posso dare alle vostre domande”. L’allenatore francese è legato ai Gunners fino al 2017. Manuel Pellegrini sta vivendo le ultime settimane da allenatore del Manchester City ed in molti vedono il tecnico cileno come probabile sostituto di Villas Boas allo Zenit. Secondo As, però, anche il PSG avrebbe mosso i primi passi per conoscere la sua situazione. A Pellegrini il progetto dei campioni di Francia interesserebbe parecchio, anche se al momento si tratta solo di un sondaggio esplorativo.

Dal Benfica allo Sporting Lisbona, da questi al Porto: potrebbe essere questo il futuro di Jorge Jesus. Secondo la stampa lusitana, il presidente del club di Oporto, Pinto da Costa, avrebbe contattato l’attuale tecnico dei Leoes per sostituire José Peseiro.