© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS

Termina qui la conferenza di Brocchi.

Sui fischi: “Dobbiamo essere noi a riprendere in mano la situazione con la nostra mentalità a riportare il sereno tra i tifosi”.

Su Jose Mauri: “Sono alla seconda gara in panchina al Milan, sto cercando di conoscerli tutti, questa sera ho dato la possibilità a Jose di mettere in mostra le sue qualità. Penso di non aver sbagliato questa sera con la scelta di Mauri”.

Sulla personalità: “Il fatto di giocare partite di questo genere fa si che non si riesce ad avere una qualità di gioco e serenità di un certo tipo. Il possesso palla non è un indice di vittoria, il Milan ha giocato e non ha buttato palloni, è mancato solo l’attacco alla linea difensiva avversaria”.

Su Bacca: “E’ un episodio da condannare e non succederà più, mi ha dispiaciuto il fatto che non abbia dato la mano all’avversario, lui ha numeri importanti però in quel momento dovevo fare una scelta, e volevo mettere un giocatore come Menez per dare ampiezza alla manovra, ho pensato che fosse la scelta più giusta. La mia stia per Bacca non cambia”.

Su Boateng: “Mi ha dato segnali importanti in questi primi giorni, non c’è stato molto tempi per lavorare, stava bene fisicamente e mi ha dato segnali importante in quel ruolo. Non giocava una gara titolare da molto tempo, ci sarà utile in questo finale di campionato”.

Sulla gara: “Non abbiamo avuto la cattiveria giusta per attaccare la loro linea difensiva, paradossalmente l’unico che ci è riuscito ad attaccare l’area è stato Jose Mauri, l’ho messo dentro per questo, lui l’ha fatto bene ma devono essere anche altri ad interpretare questa situazione”

Pareggio deludente per il Milan di Cristian Brocchi, alla fine della gara con il Carpi sono piovuti fischi da San Siro. Segui con TMW la conferenza stampa del tecnico rossonero.