© foto di www.imagephotoagency.it

Vittoria all’esordio per Cristian Brocchi. Il tecnico del Milan commenterà fra pochi istanti il successo contro la Sampdoria firmato Carlos Bacca.

23.30 – Inizia la conferenza stampa.

Sensazioni della prima.
“Ho avuto delle sensazioni ottime, ma le avevo anche prima della partita. Come ho detto anche prima, non potevo pensare di vedere una squadra a mia immagine e somiglianza, ma volevo vedere una squadra che mi desse la sensazione di credere in quello che dicevo e devo dire che in entrambe le fasi le ho viste. Ho ringraziato i ragazzi”.

Ha ricevuto il messaggio di Mihajlovic?
“Non l’ho ricevuto io, ma l’ha mandato. Non ho ancora visto il telefono”.

Su cosa deve lavorare ancora?
“Sulla consapevolezza di avere gli strumenti per ambire a traguardi che ora non ha. E’ un gruppo che ha dentro qualcosa di importante ma non riesce a tirare fuori al 100%”.

Balotelli ha mantenuto le promesse?
“Al 100%, sono stracontento di Mario, gli è mancato solo il gol. Vedere l’atteggiamento di Mario è stato un segno importante così come vedere l’atteggiamento di Bacca e dei centrocampisti che hanno lottato su ogni pallone. L’atteggiamento di squadra è stato importante, dobbiamo migliorare ma il tempo porterà questi miglioramenti”.

Ha ricevuto la telefonata da Berlusconi?
“Non ho ancora visto il telefono”.

Sarà contento Berlusconi?
“Secondo me sì perchè ha visto una squadra lottare dal primo all’ultimo minuto. Venire a Genova contro la Samp, che è una grande squadra e allenata da un signore allenatore, e vincere deve essere preso come un passo importante”.

La fase difensiva è da migliorare?
“Le qualità di Quagliarella mettono in difficoltà qualsiasi difensore perchè attacca bene la profondità e ci sta che durante la gara si possono soffrire i suoi movimenti. Alcune situazioni andavano forse lette meglio, altre sono state lette in maniera ottimale. E’ successo poco oggi che la squadra si è abbassata, ma quando è successo la Samp è stata pericolosa”.

Il mancato impiego di Honda?
“Ha lavorato molto bene questa settimana e avrà la possibilità per mettere in campo le sue qualità. Io però devo pensare al bene del Milan e non al bene del singolo giocatore”.

23.38 – Termina la conferenza stampa.