© foto di Insidefoto/Image Sport

Tra l’Inter e Antonio Conte non è mai corso particolarmente buon sangue. Sin dai tempi in cui l’attuale ct della Nazionale difendeva sul campo i colori della Juventus, sino a quando ebbe l’opportunità di riportare al successo i bianconeri nel ruolo di tecnico. Una tradizione che prosegue anche ora che Conte ha già individuato il suo prossimo incarico come allenatore del Chelsea, e stando alla stampa britannica sembra avere messo nel mirino diversi calciatori nerazzurri come obiettivi per la sua squadra nel corso della prossima stagione. Si tratta peraltro di interpreti che si sono dimostrati di fondamentale importanza per l’Inter di Mancini nel corso di questo campionato, ma che potrebbero non rimanere insensibili ai richiami della sterlina qualora effettivamente Roman Abramovich venga spinto dal suo nuovo allenatore a formulare un’offerta concreta. Si parte da Ivan Perisic, di cui abbiamo raccontato già nei giorni scorsi, sino ad arrivare a Mauro Icardi. L’argentino rappresenta il prototipo di centravanti sul quale scommettere con vista sul futuro: difficile trovare di meglio per età, media realizzativa e margini di miglioramento.
Oltre al reparto avanzato, tuttavia, da Londra si guarda con interesse anche alla retroguardia della squadra nerazzurra, con particolare attenzione per la coppia centrale Miranda-Murillo, principale artefice dei miglioramenti sostanziali riscontrati dalla compagine nerazzurra alla voce “gol subiti” rispetto ad una stagione fa. All’Inter l’arduo compito di riuscire a resistere alle offensive a tinte blues, o meglio ancora di meritarsi sul campo con il terzo posto la possibilità più che lecita di rispondere “No, grazie”.