© foto di Federico Gaetano

L’anticipo della 34eima giornata di Serie A tra Napoli e Bologna si prospetta una delle più interessanti del turno infrasettimanale anche per assistere alla reazione degli azzurri in seguito alla sconfitta contro l’Inter.

Napoli (4-3-3): Difficilmente Sarri farà turnover per la partita contro il Bologna. Troppo importante vincere con gli emiliani per poi presentarsi al meglio al big match contro la Roma. Il tecnico del Napoli tornerà a schierare Ghoulam dal primo minuto al posto di Strinic che non ha ben impressionato nella sconfitta contro l’Inter, per poi affidarsi ai titolarissimi Hysaj, Albiol e Koulibaly davanti al solito Reina. A centrocampo spazio ai soliti Allan, Jorginho e capitan Hamsik. Mentre in attacco, confermato Gabbiadini al posto di Higuain, affiancato da Insigne e Callejon.

Bologna (4-3-3): Donadoni si avvicina alla sfida non potendo contare su Rizzo, out per un affaticamento alla coscia sinistra in seguito alla sconfitta contro il Torino, e senza Donsah che rientra tra i convocati ma non verrà rischiato dal primo minuto. Qualche novità rispetto all’ultima sfida casalinga, con la linea a quattro davanti a Mirante che verrà composta da Mbayer, Oikonomou, Rossettini e Masina. Il greco sostituirà Maietta che paga un po’ di stanchezza accumulata negli ultimi turni e l’errore che ha portato al gol vittoria di Belotti contro il Toro. A centrocampo giocheranno Taider, Diawara e Brighi. Mentre in avanti, oltre ai titolarissimi Giaccherini e Floccari, giocherà Zuniga esterno alto di destra nonostante il piccolo problema al tallone d’Achille che gli ha provocato qualche fastidio negli ultimi giorni. Troppa la voglia del colombiano di partire da titolare contro la sua ex squadra per rimanere in panchina.