Giacomo Beretta
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com

Pigliacelli 6 – Non una parata degna di nota per il portiere, che nulla può sullo stacco imperiale di Massimo Coda, e si produce solo in due parate facili.

Germano 5.5 – Si fa vedere spesso in avanti ma è tutta un’altra cosa rispetto a Mammarella che può crossare a effetto. Ci mette la corsa ma gli avversari lo chiudono.

Coly 6.5 – Lo stopper è particolarmente attento oggi, duello spettacolare con Massimo Coda, ma il difensore non abbocca.

Legati 6 – Partita sufficiente per lui che gioca discretamente e cerca soprattutto la costruzione dalla linea difensiva.

Mammarella 6 – Tende a giocare come centrocampista aggiunto, proponendo cross su cui i granata sembrano però particolarmente preparati.

Scavone 6.5 – I granata si preoccupano soprattutto di Budel e lasciano tempo e spazio all’ex novarese per ragionare. Riesce a triangolare molto bene con i compagni.

Budel 6 – Menichini chiede a Coda di andare a pressare proprio l’ex cagliaritano, e finché le gambe ci sono i granata riescono a chiudergli l’angolo di passaggio. Nella ripresa trova più spazi.

Castiglia 5.5 – Perde molti palloni in mediana, si vede che non sta bene: non riesce a stare al passo con i compagni e con gli avversari. Dal 60′ Sprocati 6.5 – Sta largo a destra o a sinistra, proponendo cross o tiri. Con lui in campo i vercellesi si trovano più stabilmente nella metà campo avversaria.

Mustacchio 6 – E’ un attaccante ma il suo gioco lo porta a stare troppo largo. Sui suoi cross i campani sono molto presenti in area.

Malonga 6 – Calciatore molto aitante, prova a tenere lì Colombo e difatti ci riesce, perché il terzino non può avanzare. Rischia spesso il tiro da lontano ma senza precisione.

Marchi 5.5 – Gioca una partita di sacrificio a scapito della pericolosità in attacco, e Foscarini decide di sostituirlo. Esce contrariato dal campo. Dal 68′ Beretta 7 – Beffa i giganti della Salernitana, soprattutto il portiere Terracciano, e confeziona il pareggio per i suoi.