© foto di Federico Gaetano

Tra la recente penalizzazione e il campo, il Lanciano di Primo Maragliulo insegue una salvezza ancora possibile. Ne ha parlato ieri lo stesso allenatore degli abruzzesi, come riportato da rete8.it: “Mi faccio garante della consapevolezza dei ragazzi sia per quello che hanno fatto che per quello che dovranno continuare a fare: scendere in campo con la stessa grinta, determinazione ed abnegazione mostrate contro il Novara. Con questo atteggiamento c’è la speranza di potere fare quanti più punti possibile nelle rimanenti 5 partite.

Mi rendo conto che sulla carta abbiamo 3 trasferte brutte, perché abbiamo Cagliari, Pescara e all’ultima giornata Livorno che in questo momento non sappiamo che partita possa essere. Dico anche che gli impegni che abbiamo in casa contro Avellino e Ternana non sono affatto facili. Tuttavia la cosa che mi fa stare abbastanza tranquillo è l’atteggiamento dei miei ragazzi che è sempre positivo e propositivo.

Cagliari? Trasferta proibitiva. Affronteremo una squadra stratosferica che con la B non ha niente a che vedere. Tuttavia noi non dobbiamo essere l’agnello sacrificale”.