© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Antonio Conte, fino a prova contraria, è ancora il commissario tecnico della Nazionale italiana. Peccato che, dopo l’ufficialità dell’approdo comunicata dal sito internet, il tourbillon di voci per gli acquisti del suo prossimo Chelsea sia già decisamente iniziato.
Così i nomi che si fanno sono parecchi. Dall’affondo che vorrebbe per Bonucci, con l’ex Bari che però è incedibile per la Juventus, ai milioni per Manolas. I difensori sono pochi, in Italia, almeno quelli scelti dal commissario tecnico Conte, perché pure per il greco c’è un grosso problema: dovesse essere ceduto la metà del ricavato andrebbe all’Olympiacos. Meglio aspettare un anno, oppure sei mesi, anche solo per continuità al progetto. Ma della Roma ce ne sono altri due: Miralem Pjanic e Radja Nainggolan. Per entrambi iper valutazione da oltre 40 milioni di euro, alta ma non esagerata. Quella è riservata a Paul Pogba, più di 100. E forse in sterline, nemmeno in Euro. C’è poi Leandro Paredes, che all’Empoli sta facendo benissimo e pare sia già stato inserito negli obiettivi da Conte. Perisic, sulla fascia, è stato osservato sia in Inter-Napoli, dal ct in persona, sia da un suo emissario ieri. Davanti una coppia argentina, fra Maurito Icardi e Gonzalo Higuain: spese diverse e ambizioni comunque simili, quelle di vincere qualche trofeo. Infine Kalidou Koulibaly, a chiudere il cerchio per la retroguardia. Perché se è vero che il Chelsea deve rifare l’intera squadra, è pacifico che Courtois sia praticamente intoccabile.

I magnifici 10: Bonucci, Manolas, Koulibaly; Pjanic, Pogba, Nainggolan, Paredes; Perisic; Icardi Higuain.