© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Mateo Kovacic e Danilo sono i due grandi acquisti effettuati dal Real Madrid la scorsa estate. Il centrocampista croato, espressamente richiesto da Rafael Benitez, fu acquistato da Perez per 35 milioni di euro dall’Inter e presentato in pompa magna dai galacticos.
Kovacic doveva essere un titolare al pari dei vari Kroos, James Rodriguez e Modric. Ben presto, però, l’ex nerazzurro ha perso credito al Real Madrid e con l’insediamento in panchina di Zinedine Zidane è scivolato nelle gerarchie anche alle spalle di Casemiro. Mai in campo nella fase a eliminazione diretta della Champions, Kovacic sta giocando sempre meno. Una situazione paradossale vista l’importante dell’investimento estivo che alimenta le speranze del Milan, club che l’ha già chiesto in prestito e spera di poterlo riportare in Italia dodici mesi dopo il suo addio.
Non sarebbe la prima volta. Lo stesso Milan la scorsa estate è stato protagonista di una vicenda simile con Mario Balotelli. Ceduto al Liverpool nel 2014 per 20 milioni di euro, il centravanti scuola Inter è tornato a Milanello un anno dopo a costo zero.
In ancor meno tempo il Chelsea ha dato il via libera alla cessione in prestito di Juan Cuadrado: 30 milioni più bonus e il prestito di Mohamed Salah l’investimento effettuato dai blues nel gennaio 2015, sei mesi prima di cederlo in prestito gratuito alla Juventus.
Kovacic, insomma, sarebbe solo l’ultimo di una lista ben più lunga degli ultimi due esempi appena citati. L’operazione è fattibile: il Milan è al lavoro.