© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Le prospettive in vista della prossima stagione per quanto riguarda la Juventus potrebbero essere molto interessanti per quanto riguarda il mercato. Al di là della ricerca spasmodica di un attaccante che possa subentrare a Morata nel momento in cui il Real Madrid deciderà di far valere la clausola di recompra attualmente vantata, il club bianconero sta scandagliando l’Europa alla ricerca delle principali occasioni presentate dai club più importanti del continente e soprattutto da Parigi sembra avere trovato terreno particolarmente fertile. Al di là del discorso legato a Cavani, identificato dallo stesso Marotta come un rinforzo ideale per il futuro della Juventus, il club allenato da Laurent Blanc sembra destinato a perdersi per strada almeno un paio di interpreti che in virtù delle qualità di cui dispongono reclamano più spazio rispetto a quello sin qui raccolto: il primo nome è quello di Javier Pastore, mentre il secondo è quello di Adrien Rabiot. La Juventus sembra poter rappresentare la soluzione ideale per i due, sia dal punto di vista tattico che anche per quanto riguarda l’aspetto economico. Allegri, del resto, ha sempre richiesto giocatori dal fisico e dalle caratteristiche simili a quelle dei due sopracitati, e qualora dovesse verificarsi la possibilità di intavolare una trattativa certamente la Juve non si lascerebbe sfuggire questa opportunità. Unica incognita? I rapporti con la dirigenza dei parigini, che non ha visto di buon occhio lo sgarbo perpetrato due estati fa con lo scippo di Coman e potrebbe rivelarsi un osso particolarmente duro in sede di trattative.