© foto di www.imagephotoagency.it

“Mi aspettavo questo Milan, hanno buoni giocatori e vengono da un periodo dove stanno giocando bene. Vincere a San Siro non è mai semplice, la settimana di ritiro li ha resi più arrabbiati. All’inizio abbiamo forzato troppo le giocate e Gigi ha fatto due grandi parate. Poi la squadra ha giocato e non ha più concesso. Ricordiamoci che ci sono gli avversari, ed è possibile subire gol. C’è da fare i complimenti ai ragazzi. Come ho detto, 76 punti non bastano e la quota scudetto si deciderà dopo Fiorentina-Juve”. Max Allegri, grande ex di Milan-Juve, ha commentato così la vittoria in rimonta (1-2) maturata a San Siro ai danni della sua ex squadra. “Nessuna rivalsa, già l’anno scorso è capitato di vincere qui – ha poi aggiunto nella sala stampa del Meazza, ricordando i suoi trascorsi rossoneri – sono stato tre anni e mezzo benissimo, con Galliani e Berlusconi ho ancora ottimi rapporti, indipendentemente dall’aspetto professionale e da quello che si dicesse. Ora sono fortunatamente alla Juve e stiamo facendo un buon lavoro. Ci attendono le ultime 6 gare di campionato e una finale di Coppa Italia”.