© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Due gol per blindare il terzo posto, una doppietta per tenere vivo il sogno secondo posto. E’ Francesco Totti il grande protagonista della 34esima giornata di Serie A da poche ore andata in archivio. Entrato a quattro minuti dal termine, il Capitano della Roma ha trasformato l’1-2 in 3-2 in una manciata di secondi. Una doppietta fondamentale per scacciare l’Inter, sprofondata col Genoa a causa di un gol di De Maio, e restare a cinque punti dal Napoli. La squadra di Sarri martedì sera al San Paolo ha riscattato il ko di San Siro confermando che in casa ha un ruolino di marcia unico: 6-0 contro il Bologna, doppietta di Gabbiadini e tripletta di Mertens per ribadire che in attacco gli azzurri hanno riserve all’altezza dei titolari.
Resta al quinto posto la Fiorentina. La squadra di Paulo Sousa non ha approfittato del ko dell’Inter e a sua volta ha incassato la terza sconfitta nelle ultime quattro trasferte. Al Friuli ha avuto la meglio l’Udinese, compagine che dopo il Napoli ha abbattuto tra le mura amiche anche un’altra big.
In vetta non conosce soste la Juventus: 23 vittorie e un pareggio nelle ultime 24 gare per i bianconeri che mercoledì sera, allo Juventus Stadium contro la Lazio, hanno avuto vita facile. Mandzukic e una doppietta di Dybala: questi gli autori dei gol della capolista che già nel prossimo turno potrebbe matematicamente laurearsi campione d’Italia per la quinta volta consecutiva.

Dalla testa alla coda della classifica, il Carpi ieri ha conquistato un importante pareggio contro un Milan spento e s’è portato a +2 sulla zona retrocessione. Il Frosinone, infatti, a Verona contro il Chievo ha confermato il pessimo score in trasferta. Cinque le reti segnate dall’undici di Maran, 66 quelle incassate dalla squadra di Stellone che ha il peggior reparto arretrato del torneo. Fa poco meglio il Palermo, sempre penultimo in classifica. Al Barbera i padroni di casa non sono andati oltre il 2-2 contro l’Atalanta, un pareggio in rimonta che non sposta gli equilibri di una squadra che nelle ultime dieci gare ha raccolto solo tre punti.
A chiudere il programma di questo turno la vittoria dell’Empoli contro un Hellas Verona ormai in Serie B e lo 0-0 al Mapei Stadium tra Sassuolo e Sampdoria.

LA CLASSIFICA – Juventus 82; Napoli 73; Roma 68; Inter 61; Fiorentina 59; Milan 53; Sassuolo 49; Chievo Verona 48; Lazio 48; Genoa 43; Empoli 42; Torino 42; Udinese 38; Atalanta 38; Sampdoria 37; Bologna 37; Carpi 32; Frosinone 30; Palermo 29; Hellas Verona 22